Attività
Attività
Home » Attività » Glossario generale

Glossario A-B

Abiotico

Eĺ un qualsiasi fattore ambientale di natura non vivente (chimico, climatico, fisico).

Abissale, zona

Insieme delle profonditÓ oceaniche dove c'Ŕ assoluta mancanza di luce (al di sotto dei 2000 m ca). Gli organismi abissali sono adattati all'alta pressione e all'oscuritÓ totale.

Accidentale

Di specie che si trova in una certa regione o in un certo territorio fortuitamente o casualmente.

Acclimatazione

E' il periodo, pi¨ o meno lungo, impiegato da una specie alloctona per adattarsi alle nuove condizioni ambientali.

Adale, zona

Parte della regione oceanica che supera la profonditÓ di 5.000 metri e corrisponde alle fosse oceaniche.

AdattabilitÓ

CapacitÓ di una specie a modificare le proprie attivitÓ funzionali e il proprio comportamento in rapporto a nuove esigenze.

Adattamento

L'adattarsi di esseri viventi, di organi, di funzioni ad una collaborazione o sopportazione reciproca, nonchÚ ad una nuova situazione di tipo ambientale.

Addome

La parte posteriore, delle tre principali, in cui Ŕ diviso il corpo di un insetto.

Aerobio

Contrario di anaerobio. Che necessita di ossigeno per le sue funzioni vitali.

Agamia

Modo con cui un organismo si riproduce asessualmente, cioŔ senza l'intervento, nel processo moltiplicativo, di cellule sessuali o gameti.

Albinismo

Assenza completa (albinismo totale) o, pi¨ spesso, parziale (albinismo parziale) di pigmentazione nella cute e nei suoi annessi (peli, penne, ecc.).

Alloctona

Contrario di autoctona. Specie vegetale o animale, presente in un'area non corrispondente al suo areale d'origine. Di solito Ŕ riferito a specie introdotte volontariamente o involontariamente dall'uomo, in un'area geografica dove prima erano assenti.

Alofita

Pianta che pu˛ tollerare alte concentrazioni di sali nel terreno. Queste condizioni sono tipiche delle paludi salmastre e degli acquitrini.

Ambulacrale

Sistema ambulacrale: sistema caratteristico degli echinodermi, costituito da un canale circolare, situato intorno alla bocca, dal quale si originano cinque canali (canali ambulacrali) sui quali sono situati i pedicelli ambulacrali che sporgono allĺesterno; le loro estremitÓ funzionano da ventosa e costituiscono il principale organo di locomozione.

Amento

Infiorescenza con asse allungato e fiori sessili solo staminiferi (formati solo da stami) o solo pistilliferi (formati solo da pistilli); ha portamento per lo pi¨ pendulo (detta anche gattice).

Anaerobio

Contrario di aerobio. Capace di vivere e riprodursi in assenza di ossigeno.

Annidamento differito

Allorquando, in alcune specie di mammiferi, l'ovulo si impianta nell'utero materno solo dopo un periodo di tempo (pi¨ o meno lungo) dall'avvenuta fecondazione da parte del gamete maschile. Questa forma adattiva avviene per consentire la nascita dei cuccioli nella stagione pi¨ propizia.

Annuale

Pianta che completa il suo ciclo vitale in un anno o meno, dalla germinazione alla produzione del seme.

Antenne

Appendici del capo degli Artropodi ricche di organi di senso tattile e chimico.

Antropizzazione

Alterazione di un ambiente naturale in seguito all'intervento dell'uomo.

Aposematico

Dicesi di un colore, suono o comportamento di avvertimento, di qualitÓ potenzialmente pericolose per altre specie.

Arboricolo

Detto di animale che trascorre la maggior parte della propria esistenza sugli alberi.

Arbusto

Pianta legnosa perenne in genere di altezza inferiore a 10 m, con rami laterali ben sviluppati che iniziano alla base.

Areale

Area geografica in cui sono distribuite le stazioni (o localitÓ) naturali abitate da una specie.

Aromatiche

Piante che producono oli volatili con odori fragranti o pungenti.

Artropode

Animali con "zampe articolate". Questo grandissimo gruppo sistematico comprende gli insetti, i ragni, i crostacei, i miriapodi, e molti altri.

Ascellare

Termine usato in botanica per indicare un organo inserito all'ascella (angolo tra fusto e foglia) di una foglia o di una brattea.

Asessuato

Sinonimi: asessuale, agamico. Privo di sesso; che non si pu˛ considerare ne' distinguere sul piano del sesso.

Associazione

1 (in botanica). L'unitÓ fondamentale della fitosociologia. E' definita sulla base della sua composizione floristica e contiene specie caratteristiche. Viene denominata, in base alla specie dominante, con il suffisso -etum, per es. Lauretum, Quercetum. 2 (in ecologia). UnitÓ ecologica in cui due o pi¨ specie si trovano in pi¨ stretto contatto di quanto possa dipendere dal caso.

Autoctona

Contrario di All˛ctona. Specie che si trova naturalmente in una zona o in una regione, e che non Ŕ stata introdotta dall'uomo (detta meglio indigena).

Autotrofismo

Tipo di nutrizione in cui gli organismi sintetizzano i composti organici loro necessari partendo da sostanze inorganiche; le principali fonti di carbonio e azoto sono rispettivamente l'anidride carbonica e i nitrati. Tutte le piante verdi sono autotrofe e utilizzano la luce come fonte di energia per la fotosintesi: sono quindi fotoautotrofe. Alcuni batteri sono fotoautotrofi mentre altri, che utilizzano l'energia derivante da processi chimici, sono chemioautotrofi.

Autotrofo (o produttore)

Organismo che Ŕ in grado di sintetizzare composti organici a partire da sostanze inorganiche (anidride carbonica, sali minerali, acqua). Gli organismi fotoautotrofi (la maggior parte delle piante) come fonte di energia utilizzano la luce; quelli chemioautotrofi si servono dell'energia ricavata da trasformazioni chimiche.

Batiale, zona

Parte della regione oceanica che comprende la scarpata e lo zoccolo continentale

Batteri

Gruppo eterogeneo di microrganismi ubiquitari, tutti formati da una sola cellula priva di membrana nucleare ma dotata di parete cellulare di diversa composizione. I batteri sono normalmente classificati in base alla colorazione differenziale di Gram (Gram-positivi o Gram-negativi), alla loro necessitÓ di ossigeno (aerobi o anaerobi) o alla loro forma (cocco, bacillo, spirillo, vibrione, ecc). La maggior parte dei batteri ha dimensioni comprese fra 0,5 e 5 micrometri. Molti sono mobili, dotati di flagelli, con una sottile capsula esterna, e producono spore resistenti. Generalmente i batteri si riproducono solo asessualmente, mediante semplice divisione delle cellule; alcuni gruppi utilizzano per˛ una forma di riproduzione sessuale. I batteri sono i principali responsabili della deteriorazione e della decomposizione delle sostanze organiche, e hanno un ruolo importante in parecchi cicli biologici, come quelli del carbonio, dell'azoto e dello zolfo. Alcuni batteri producono i propri alimenti attraverso la fotosintesi, altri sono saprofiti, altri ancora parassiti.

Benth˛s (o bŔntos; aggettivo bent˛nico)

L'insieme degli organismi vegetali (fitobŔnthos) e animali (zoobŔnthos) che vivono in ambienti acquatici, sia marini che di acqua dolce, in costante rapporto con il fondo.

Biocen˛si

Il raggruppamento biologico, e cioŔ l'insieme degli organismi vegetali (fitocen˛si) e animali (zoocen˛si) che coabitano nello stesso biotopo e interagiscono in modo dinamico.

BiodiversitÓ

Eĺ la diversitÓ biologica di tutti gli esseri viventi, la diversitÓ fra le diverse specie, fra i diversi individui di una stessa specie.

Bioma

ComunitÓ di esseri viventi che sono presenti in una unitÓ biogeografica quali il fiume, la tundra, il deserto, la foresta, ecc.

Biomassa

La quantitÓ totale di materia organica vivente e morta in una comunitÓ o in un ecosistema.

Biosfera

La biosfera o ecosfera Ŕ il massimo sistema biologico, comprende tutti gli organismi viventi della terra; essi interagiscono con l'ambiente come tutt'uno, in modo da mantenere il sistema in equilibrio stazionario che bilancia il flusso di energia solare in arrivo e la dispersione termica nello spazio.

Bi˛tico

Fattore ambientale di natura vivente o riferito ai viventi.

Bi˛topo (o biot˛po)

UnitÓ ambientale naturale in cui vive una particolare biocen˛si.

Borra

Rigurgito dei resti duri e indigeribili del cibo della maggior parte degli uccelli predatori (rapaci, aironi, gabbiani, ecc.). Le borre contengono, a seconda dei casi, pelo, penne, ossa, lische, ecc. Il contenuto delle borre pu˛ fornire una grande quantitÓ di informazioni sulla specie che le ha prodotte e sulle sue modalitÓ di alimentazione

Bozzolo

Involucro costruito dalla larva di un insetto a protezione della pupa che da questo uscirÓ come insetto perfetto od immagine.

Bruco

La larva dei lepidotteri o farfalle.